Leonardi Rosa

Catania

Psicologa Psicoterapeuta Gruppoanalista. Lavora come libero professionista a Catania, anche in collaborazione con altri colleghi Gruppoanalisti e con professionisti di area sanitaria e legale. Psicologa dell’Emergenza all'interno del Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta, CISOM.

Attualmente impegnata nel supporto psicologico alla popolazione ed agli operatori sanitari impegnati a gestire la pandemia Covid 19, presso l'Azienda Sanitaria Provinciale di Catania, ASP3CT.

Psicologa dell’Emergenza all'interno del Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta, CISOM. Coordinatrice del Gruppo di Lavoro di Psicologia dell’Emergenza dell'Ordine degli Psicologi della Regione
Siciliana, OPRS.

A dispetto dei miei 50 e più anni, tengo vivo dentro di me il ricordo della mia adolescenza, vissuta fra senso della partecipazione sociale, civile e politica e difficoltà nelle appartenenze esclusive. Ho sempre amato
entrare e uscire dai gruppi di pari, allora ci si incontrava nelle piazze delle città. Erano i pari che ti introducevano alla vita adulta, che ti sostenevano e ti criticavano.

Oggi amo lavorare con gli adolescenti ed i giovani adulti e scopro, incontro dopo incontro, quanto è difficile per loro appartenere, identificarsi e separarsi in modo evolutivamente sano. Manca al momento un pensiero politico e sociale che riconosca quanto i giovani vanno custoditi e curati nei loro percorsi di vita, che sono diversi da quelli percorsi dalla mia generazione. I ragazzi chiedono aiuto, ma non sempre la loro voce viene ascoltata, il loro corpo inizia a fare sintomi e le ansie li avvolgono. Occupandomi anche di Psicologia dell’Emergenza, sento la situazione giovanile attuale come la grande emergenza del nostro tempo. Ed è un’emergenza che non può essere ulteriormente rimandata.

Ovviamente il lavoro con gli adolescenti e talvolta anche con gli adulti non può essere separato da una cura dei legami familiari, pertanto nei miei percorsi terapeutici ho imparato a impegnarmi in un lavoro che richiede un pensiero complesso, includente piuttosto che escludente.