Modelli di malattia mentale

    Modelli di malattia mentale

    Immagine3Corino U., Tavolaccini L., Verrua G.F.,  Modelli di malattia mentale, Le Monnier, Firenze, 1976. (poi Ubaldini)

    Una ricerca sui modelli di malattia mentale realizzata in Basilicata tramite una metodologia che ha coinvolto un campione rappresentativo della popolazione, i gestori indiretti (figure significative della comunità locale: sindaco, farmacista medico di base, comandante dei carabinieri ecc.) e i gestori diretti (psichiatri , asistenti sociali, operatori) tramite una serie di interviste e colloqui.Le interviste alla popolazione sono state effettuate tramite uno scenotest appositamente costruito e con la collaborazione di figure locali come supporto per la “traduzione” sia linguistica sia del significato di alcune espressioni tipiche.

    Due sono i presupposti principali da cui il libro trae origine.

    Il primo della importanza di una programmazione partecipata in merito ai temi salute malattia, nel caso specifico l’istituzione dei servizi psichiatrici territoriali.

    La seconda, sulla necessità di conoscere i modelli di malattia mentale di cui la popolazione è portatrice e che costituiscono le rappresentazioni e le successive azioni che gli stessi metteranno in atto a fronte del disagio psichico.